Celebrare

venerdì 14 settembre 2012

Ciao a tutti. In questi giorni mi sono dedicata ad un piccolo progetto, nato dalle ispirazioni della scorsa settimana e da una chiacchierata con le amiche durante la quale mi sono resa conto che, dopo anni di fatiche, benedizioni, gioie e momenti di buio, avevo bisogno di celebrare quello che per me è stato un periodo intensissimo di cambiamento e di crescita:la maternità. Ci ho provato con un "oggetto" da indossare:

L'idea era quella di realizzare una specie di "medaglia al valore" -ovviamente, tutta al femminile- che, a prescindere dall'estetica, servisse a ricordarmi che, nonostante tutto (nonostante l'inesperienza, la profonda solitudine e l'ingerenza di un mondo che sembra andare in senso contrario rispetto alla mia idea di maternità), sono...sopravvissuta!!!
 



Non solo. Mi sono arricchita interiormente, sono cresciuta insieme ai miei figli, ho guarito molte ferite del passato grazie alla loro presenza...







...ed ho imparato la gratitudine per i doni semplici ma per nulla scontati di cui è ricca la mia vita:le persone che amo, la salute, il tempo, la vita stessa...

 

E forse, come la vita, anche questa "medaglia al valore" è un work in progress, un abbozzo di quel che sarà.

A presto!!

5 commenti:

Grazia ha detto...

bello il racconto e bella la collana...si mi piace molto molto
Grazia

Monica ha detto...

Tu si che ti sai lanciare!!! Molto particolare, adoro la pelle rossa e l'incastonatura della pietra incisa!
Cero che saper cucire è una bella abilità in più!

Deanna ha detto...

Grazie donne...a proposito del work in progress...durante il prenzo l'ho già modificata! L'idea iniziale era quella di mettere molto più rame e poca pelle...boh, vedremo! @Monica:è vero che saper cucire è utile, però stavolta ho banalmente usato la macchina;-)!

Olly ha detto...

Mi piace molto l'idea della celebrazione, anche l'incastonatura e l'incisione (fatta con cosa??) son venute bene!!
...mi sembra di intuire che hai usato in prevalenza materiale di recupero...scelta che approvo sempre!! :)

Deanna ha detto...

L'incisione è fatta con un attrezzo tipo Dremel ed i materiali son tutti di recupero, almeno nel senso che li avevo in casa da una vita( perle e perline," trafugate" da una famosa fabbrica di abbigliamento -venivano buttateeee!!!) o sono reduci da altri progetti (il pellame rosso delle scarpe famose, tessuto ritagliato da una camicia modificata)...ciao!!

Posta un commento

Adoro leggere i vostri commenti quindi siate generosi ;-)!

Blog contents © La Que Sabe 2010. Blogger Theme by Nymphont.